Come si raggiunge il successo negli investimenti finanziari

Moltissime persone che iniziano a fare trading, e vedono che con questo strumento d’investimento si riescono a fare molti soldi, si chiedono: ma come si come si raggiunge il successo negli investimenti finanziari? Non è sicuramente una domanda facile alla quale rispondere, in quanto il successo nel trading è composto da molti fattori, vediamo dunque di elencarli, per poi trattarli uno per uno.

Gli elementi per raggiungere il successo negli investimenti finanziari è questo:

  • Piattaforma di trading online
  • Obiettivo e strategia
  • Rischio e rendimento
  • Disciplina

Tagliando corto, gli elementi che solitamente sono considerati “principali” nell’ottenimento di un successo finanziario incredibile, sono quattro. Con questi quattro elementi riuscirete a raggiungere un’abbondanza economica sufficiente da potervi far dire con tranquillità ai vostri amici che avete raggiunto il vostro obiettivo negli investimenti finanziari. Il nostro è semplicemente un riassunto, chi volesse approfondire in maniera più scientifica gli argomenti tecnici legati al trading può consultare http://www.trendvincente.com/trading.

Piattaforma di trading online

La piattaforma di trading online è sicuramente l’aspetto più importante per l’ottenimento del proprio successo finanziario. Con una piattaforma di trading online valida, regolata CONSOB e quindi legale, è possibile far fruttare al meglio i propri investimenti, in quanto non ci saranno problemi tipo: bug, blocchi della piattaforma, slippage e altri problemi che affliggono molti trader che si registrano sulle piattaforme truffa.
Una piattaforma di trading online che riesca a soddisfare le vostre esigenze, è a dir poco fondamentale. Nessuno vuole registrarsi su una piattaforma truffa, in quanto tutti vogliono avere successo con gli investimenti nel mondo della finanza. Per non parlare poi del fatto che, su una piattaforma di trading online valida, gli spread e le commissioni sono molto basse rispetto alla concorrenza, e quindi vi consentono di fare trading a bassi costi.

Diciamo quindi che la piattaforma è vitale per un trader che vuole fare soldi veramente sui mercati, se vi registrerete su una piattaforma fasulla, non farete mai un soldo. Quindi pensateci bene prima di registrarvi, e controllate sempre il numero di licenza CONSOB, e verificate che sia presente questo marchio:

Obiettivo e strategia

Una volta che avete scelto e ponderato in maniera ottimale la piattaforma di trading, e siete quindi sistemati in un ambiente regolato, e in una piattaforma che si addice alle vostre esigenze. È arrivato il momento di pensare al proprio obiettivo di trading. Quanto volete fare al mese? Volete rischiare tanto o poco? Trading long term o scalping? Azioni o Forex? Queste sono solo alcune delle domande che vi dovrete fare.

Un obiettivo, in qualsiasi strategia di trading, ci deve sempre essere, ma è molto complesso da verificare, in quanto servono vari dati, come ad esempio la strategia che volete attuare sui mercati finanziari. Siete più propensi ad investire sul lungo termine, oppure per il breve termine? Già in base a questa risposte, saprete che tipo di indicatori tecnici utilizzare per la vostra strategia. Se opterete per una strategia a breve termine, gli indicatori saranno di tipo “minuto per minuto” come RSI (15), Stocastico (15,3,3), MACD (Default), e se invece sarà una strategia a lungo termine, meglio optare per indicatori con periodi giornalieri, come SMA (100), se invece volete una via di mezzo come il medio termine, vi conviene utilizzare EMA (100), (10), (5) e MACD (Default) tutti impostati con periodi di 1 ora per ogni barra.

Rischio e rendimento

Il rischio e rendimento si può esprimere con la frase: “Rischio X per guadagnare Y”. Ad esempio, in una coppia forex EURUSD che compro a 1.2000, se imposto lo stop loss a 1.1900 e take profit a 1.2200 significa che rischio 1 per guadagnare 2, quindi risk/reward pari a 1:2. Il rapporto di rischio-rendimento viene calcolato da molti trader per comparare i profitti attesi rispetto alla quantità di rischio assunta per guadagnare le cifre che ci si era prefissati. Ci deve essere sempre un rapporto di rischio e rendimento. Non fate l’errore, che fanno molti, di pensare che il rischio sia infinito, chiudendo la posizione non appena diventa “verde”, ma lasciate scorrere i profitti e bloccate le perdite. Sempre.

Disciplina

Questo è un concetto molto più generale. La disciplina purtroppo non si può “imparare” in 2-3 giorni o leggendo una guida, ma è l’insieme di tutte le lezioni che avete preso sui mercati, perdendo. Esatto, perché perdendo si impara. Passate qualche mese con la piattaforma di trading demo, così perderete senza perdere soldi reali, fortificando la vostra strategia e disciplina.

La disciplina rappresenta tutti quei piccoli accorgimenti che differenziano un trader professionista, da uno che pensa che il trading online sia semplicemente un gioco d’azzardo. Non è così, in quanto il trading è una professione, e ci sono tantissime persone, come noi, che vivono di trading ogni giorno. Con la disciplina si riesce a rendere meccanici una serie di processi, che vengono eseguiti poi sistematicamente per essere profittevoli sui mercati finanziari.

Il consiglio per acquisire disciplina potrebbe essere quello di avere prima di tutto un money management. Impostare quindi una dimensione massime per le posizioni aperte sul proprio account, e ricordarsi di settare sempre un rapporto di rischio/rendimento alle proprie posizioni. Spesso è infatti molto meglio avere dei livelli prestabiliti di chiusura delle posizioni in profitto/perdita, che stare a chiuderle manualmente.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *